ILLUSTRAZIONE PER “IL SOAVE CANTO DI GERTRUDE”

DI GIOVANNI QUARESMINI


CAP 8

Di conseguenza, l’atmosfera che vi regnava era perennemente costituita da un clima di solitudine e peridizione che veniva immediatamente percepito da chiunque vi si avvicinasse.
La paura era così diffusa tra gli abitanti che, persino, quando affrontavano quell’argomento chiusi in casa, ne parlavano sottovoce quasi che la strega fosse in grado di udire anche le parole bisbigliate e, quindi, potesse architettare una qualche diavoleria per punizione.

IN ALLEGATO AL GdB DICEMBRE 2018 GENNAIO 2019

 

gennaio 22, 2019